Da grande vorrei fare..

DA GRANDE VORREI FARE è un programma che l’Associazione Onlus Lufelade ha iniziato negli ultimi mesi del 2010 per sostenere gli studi di alcuni ragazzi che ha incontrato durante la permanenza in Malawi nel settembre dello stesso anno. L’iniziativa è iniziata grazie a Emmanuel, un ragazzino di 13 ani che proprio in quel periodo stava aspettando che uscissero i risultati degli esami che aveva sostenuto a fine agosto (ultimo trimestre dell’anno scolastico 2009/2010) per essere ammesso alle scuole superiori statali.

IL SISTEMA SCOLASTICO IN MALAWI funziona così: l’asilo nido/materna è gestito privatamente e quindi è a pagamento; la scuola primaria che abbraccia gli anni scolastici che vanno dalla prima elementare alla terza media è pubblica e gratuita; la scuola superiore può essere pubblica, con costi sostenibili anche se non per la maggior parte delle famiglie malawiane, o privata a dei costi in sostanza inimmaginabili per una normale famiglia malawiana.
La scuola secondaria pubblica ammette al proprio interno solo i ragazzini che superano gli esami finali della scuola primaria e quelli di ammissione alla scuola superiore con i risultati migliori ma in numero limitato; gli studenti che non vengono ammessi alla scuola pubblica ed hanno voglia di studiare devono appartenere ad una famiglia benestante o trovare uno sponsor, altrimenti sono costretti a rinunciare a proseguire il proprio percorso scolastico.
La scuola secondaria privata ha dei costi alti e variabili che dipendono dalla prestigiosità della struttura e dei suoi insegnanti; dall’esclusività del suo bacino di utenza rivolto solo al sesso femminile piuttosto che a quello maschile; dalla comodità della sua posizione geografica; dalla presenza o meno di un ostello che possa ospitare gli studenti provenienti da lontano.

COME INVESTIRE SUL FUTURO DEI RAGAZZI: Emmanuel per quanto intelligente e determinato, non ha superato gli esami per entrare nella scuola superiore statale. Confidando nelle sue capacità, Lufelade ha deciso di sponsorizzare i suoi studi, di investire nel suo futuro. Una famiglia amica ha sposato questa volontà e sta pagando gli studi del ragazzo che ha scelto ed è stato ammesso in una scuola superiore privata vicino a Koche, il suo villaggio, e quindi torna tutte le sere a casa.
Chiunque fosse interessato a questa iniziativa, può contattarci. Ogni qualvolta Lufelade saprà di ragazzi meritevoli, li sottoporrà all’attenzione delle famiglie che scrivono, raccontandone la storia e illustrandone la scelta rispetto alla scuola e all’orientamento didattico. L’obiettivo è di far capire al ragazzo/a l’importanza di avere la possibilità di studiare e la necessità di sfruttarla al massimo, ma anche di indurlo a rispettare l’impegno di una famiglia italiana che non senza sacrifici si sta prendendo carico del suo futuro.

COME VIENE GESTITO IL PROGRAMMA: Allo scopo di ottimizzare e non gettare nel vuoto e nell’inutile i soldi delle famiglie che abbracciano questo programma, ma soprattutto a quello di costruire una generazione che possa realmente reinvestire la propria conoscenza e la propria competenza nel futuro del Paese di appartenenza, Lufelade intende pagare l’intero anno scolastico direttamente alle scuole scelte dai ragazzi, controllandone però il rendimento scolastico alla scadenza di ciascun trimestre, analizzando l’andamento della loro partecipazione alle lezioni e del loro impegno e soprattutto rendendoli consapevoli che in caso di mancato miglioramento non sarà più sponsorizzato il loro percorso educativo.