Hakahana Arts Hub

Agli inizi del 2013 Lufelade decide di aiutare Rutendo Mutambirwa ad avviare le pratiche per registrare un ente no profit legalmente riconosciuto in Namibia. Nel giugno dello stesso anno nasce l'Associazione Hakahana Arts Hub, organizzazione no profit in base alla sezione 21 del Company Act 2004 della Repubblica della Namibia.

 

RUTENDO MUTAMBIRWA

è un ragazzo nato e cresciuto in Zimbabwe che, per il disagio sociale ed economico in cui si trova il suo Paese, è arrivato in Namibia in cerca di un futuro migliore. Ha trovato qui la dimensione ideale per realizzarsi come artista. Non ha perso tempo Rutendo e come tanti ragazzi dello Zimbabwe educati, volenterosi e talentuosi, si è messo subito a lavorare creando deliziosi oggetti in fil di ferro decorati con perline colorate. La sua cura ed attenzione al dettaglio lo hanno reso decisamente popolare tra gli appassionati di arte di strada. Molti tour operator e lodges gli hanno commissionato migliaia di oggettini da poter regalare o vendere ai turisti in Namibia; un suo pezzo è stato scelto per la mostra "Land Matters in Arts" esposta alla Galleria Nazionale in Namibia; alcuni altri artisti hanno chiesto la sua collaborazione per la realizzazione di pezzi unici. Molte delle bomboniere solidali da Lufelade realizzate sono state create da lui. Rutendo ha anche una grande passione per i bambini e ritiene di dover condividere la sua passione, il suo talento e la sua fortuna con loro.
Ha condiviso con noi la sua voglia di fare qualcosa per i bambini di strada del quartiere popolare di Windhoek ed insieme abbiamo pensato ad un laboratorio in cui lui potesse lavorare ed insegnare ai bambini la sua arte. È così che è nato l'Hakahana Arts Hub. Hakahana in lingua Herero, una delle tante etnie presenti in Namibia, significa "fretta".

IL PROGETTO

Nell'ottobre del 2014 Lufelade ha mandato circa € 700,00 per costruire il laboratorio che è stato finito nel gennaio 2015. Pochi giorni dopo il completamento della struttura Rutendo ha iniziato le attività del laboratorio. I bambini, tutti i giorni, arrivano alle 14:00 dopo la scuola e si fermano con lui fino alle 17:00/18:00. Sono liberi di realizzare qualsiasi cosa vogliano con il materiale a disposizione. Rutendo gli ha insegnato come fare collanine, braccialetti, fiorellini e piano piano sviluppano la manualità necessaria per diventare sempre più bravi!

 

LA FASE SUCCESSIVA

L'idea nonché la necessità è quella di rendere il laboratorio completamente autosufficiente, in grado di mandarsi avanti da solo senza il continuo sostegno finanziario di Lufelade o altri possibili donatori. Per questo Rutendo dedica alcune giornate a trasmettere la sua arte agli adulti disoccupati o semplicemnete agli interessati e appassionati. Insieme a loro può soddisfare le richieste del mercato ed essere in grado così di pagarli, comprare altro materiale e portare avanti le attività per i bambini.

IL NOSTRO CONTRIBUTO

Per la l'avviamento di questo progetto sono stati spesi € 750,00 per la registrazione dell'associazione e € 700,00 per la costruzione del laboratorio.
Lufelade è molto fiera di aver dato fiducia a Rutendo che ha dimostrato di avere un forte spirito di condivisione e una grande motivazione. Ci teniamo infatti a ricordare che anche se gli siamo stati dietro con consulenze legali e fiscali è stato lui a portare avanti le pratiche di registrazione; ha creato il logo; ha cercato e trovato lui il terreno su cui avviare il progetto ed è lui che lo sta portando accuratamente avanti.
L'ennesima dimostrazione da parte di Lufelade che è nella sostenibilità che bisogna investire e non nell'assistenzialismo.

Grazie donatori e amici di Lufelade!

Powered by RS Web Solutions